Vai al contenuto

5 consigli su come lavare al meglio il Bimby (anche i modelli precedenti)

pulire bimby

Da qualche anno il Bimby è diventato un must nelle cucine degli italiani, tuttavia la pulizia di questo elettrodomestico può risultare complessa e faticosa, specie per chi possiede le versioni precedenti che non hanno alcune funzioni interne di pulizia. Non bisogna però scoraggiarsi perché con dei semplici accorgimenti e trucchetti sarà possibile una pulizia perfetta e senza troppi sforzi.

Inviaci le tue ricette con il Bimby e verranno pubblicate! Clicca qui per entrare nel gruppo Facebook

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il canale Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità. IL TUO NUMERO DI TELEFONO NON LO VEDRÀ NESSUNO!

Da leggere: Detergente concentrato al limone con il Bimby, ottimo per le pulizie di tutta la casa

I modelli più nuovi

Alcuni modelli di Bimby hanno delle funzionalità accessorie che permettono una pulizia profonda e accurata, nonché automatica del boccale, in questo modo si può risparmiare una quantità notevole di tempo. Il modello in questione è il TM6 che ha la funzione di prelavaggio, con questa si può programmare il lavaggio e ottenere degli ottimi risultati in poco tempo.

Per i modelli precedenti come il TM5 e il TM31 si può ottenere un risultato simile programmando 2 minuti a 40° con velocità 4 e un carico di almeno mezzo litro di acqua, in questo modo si otterrà una sgrassatura profonda ed efficace soprattutto per le parti difficili da raggiungere a mano. In alternativa a questo metodo, si può programmare per 10 secondi e aumentare la velocità fino a 10 in modo graduale.

Da leggere: Come pulire il fondo del boccale del Bimby se è bruciato o macchiato: il trucco!

Gli altri consigli per pulire il Bimby

Se vuoi ricevere offerte strepitose, selezionate per te da Amazon, iscriviti gratis al canale Telegram, cliccando qui oppure al canale Whatsapp, cliccando qui. IL TUO NUMERO DI TELEFONO NON LO VEDRÀ NESSUNO!!

Il boccale è il fulcro di un Bimby ed è il pezzo che maggiormente è sottoposto alla sporcizia, dovrebbe essere pulito per bene dopo ogni utilizzo e questo può essere fatto in lavastoviglie, ma anche a mano. L’unica accortezza da avere è quella di asciugarlo al meglio per evitare che i contatti elettronici possano guastarsi.

A tal proposito va detto che il boccale può anche essere messo in ammollo purché non si esageri con i tempi e non si lascino i contatti troppo tempo in immersione in quanto possono essere a rischio di ruggine o comunque di deterioramento inficiando così il funzionamento di tutto l’apparecchio.

Il consiglio più importante riguarda l’attenzione all’asciugatura di ogni sua parte che, oltre a poter provocare la formazione di ruggine o di malfunzionamenti, potrebbe causare la fuoriuscita di liquidi durante la preparazione delle pietanze, influendo così negativamente sul risultato finale. Concludendo è possibile affermare che il Bimby è un elettrodomestico estremamente autonomo, questo almeno per quanto riguarda i modelli nuovi e innovativi, è in grado di badare a se stesso e di auto pulirsi (ovviamente con un piccolo aiuto nella programmazione).

Tuttavia ha sempre bisogno del tocco umano ed è per questo che non bisogna mai prendere sotto gamba alcuni aspetti fondamentali come l’asciugatura e la pulizia dei contatti elettrici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *