Vai al contenuto

Zaeti: i tipici biscotti veneziani con il Bimby

zaeti bimby

In questo caso parliamo esattamente dei biscotti definiti Zaletti, o per meglio dire nel dialetto venetoZaetidove la lettera z si pronuncia in maniera morbida. Questi dolcetti sono quindi dei biscotti che si preparano con la farina di mais e con l’uvetta. Questi ultimi sono due ingredienti caratteristici della tradizione culinaria della città di Venezia. Inoltre rientrano tra i dolci appartenenti alla pasticceria secca della zona lagunare, arricchita dai golosessi, così come vengono definiti in questa zona veneta.

Inviaci le tue ricette con il Bimby e verranno pubblicate! Clicca qui per entrare nel gruppo Facebook

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il canale Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità. IL TUO NUMERO DI TELEFONO NON LO VEDRÀ NESSUNO!

Sono ottimi da gustare a colazione, inzuppandoli nel latte oppure nel caffè. In più, si possono offrire per una deliziosa merenda insieme a un tè caldo. Oltre a servirli a fine pasto, con l’accompagnamento del vin santo.

Qui vi proponiamo la ricetta degli Zaeti con l’uso del Bimby.

La ricetta dei biscotti Zaeti, friabili e golosi

Si tratta di una ricetta di origini antiche e povere, anche se concretamente non sono dei biscotti poveri per quanto riguarda gli ingredienti.

Inoltre, un’invitante idea alternativa potrebbe essere quella di sostituire l’uvetta con delle gocce di cioccolato fondente. Così da rendere questi dolcetti ancora più irresistibili!

Zaeti Bimby

Servendosi del Bimby, questi deliziosi dolcetti si possono preparare in meno tempo. Quindi è perfetta anche per coloro che non hanno molto tempo a disposizione, da dedicare alla cucina.
Nessun voto
Preparazione 20 minuti
Cottura 20 minuti
Tempo totale 40 minuti
Porzioni 10 Persone

Ingredienti:

Cosa ci serve per la preparazione dei biscotti Zaeti

  • 200 g Farina 00
  • 100 g Uvetta di Corinto
  • 2 Uova
  • 1 Bustina Lievito per dolci
  • 130 g Zucchero semolato
  • 50 g Rum
  • 200 g Farina di mais fioretto
  • Scorza di 1 Limone
  • 130 g Burro ammorbidito
  • 50 g Grappa

Istruzioni:

Come fare gli Zaeti nel Bimby

Se vuoi ricevere offerte strepitose, selezionate per te da Amazon, iscriviti gratis al canale Telegram, cliccando qui oppure al canale Whatsapp, cliccando qui. IL TUO NUMERO DI TELEFONO NON LO VEDRÀ NESSUNO!!

Continua dopo gli annunci…
  • Iniziare la preparazione mettendo a bagno l’uvetta nel rum;
  • Inserire nel boccale tutti gli ingredienti, eccetto il lievito e l’uvetta, 1 min./vel. 6 spatolando;
  • Continuare aggiungendo il lievito, 10 sec./vel. 5 spatolando;
  • Provvedere a scolare l’uvetta dal rum, aggiungendola poi nel boccale a 20 sec./vel.3, continuando a lavorare gli ingredienti;
  • Ora, con l’impasto ottenuto, formate delle palline per poi schiacciarle lievemente;
  • Mettere le palline schiacciate su una placca da forno, rivestita con la carta forno;
  • Adesso infornare nel forno statico preriscaldato, 180°/20 min.;
  • Sfornare e lasciare raffreddare i biscotti;
  • Spolverizzateli a vostro piacimento con lo zucchero a velo e serviteli.

Storia e curiosità dei biscotti Zaeti

Il nome alquanto particolare di questi biscotti deriva precisamente dalla tonalità gialla, che nel dialetto veneto si definisce zàlo, correlata alla farina di mais adoperata per l’impasto. È proprio questa, infatti, che conferisce ai biscottini questo colore così particolare. Per non parlare della consistenza piuttosto granulosa che rende questi dolci ancora più caratteristici.

La forma più tradizionale degli Zaeti è quella a rombo, lievemente lievitata e con la superficie coperta da zucchero a velo. La peculiarità di questi biscotti veneti è il buonissimo aroma proveniente dalla presenza dell’uvetta sultanina.

Gli Zaletti si possono anche accompagnare a dei vini passiti e di genere liquoroso o, opzionalmente, si possono assaporare con squisite creme al mascarpone. Sono molto diffusi in tutta la regione veneta e si producono prettamente nelle pasticcerie di PadovaVenezia e Treviso.

Ma ora, grazie a questa ricetta effettuata col supporto del Bimby, anche voi potrete prepararli in casa tutte le volte che vorrete, con tempistiche brevi.

Evitando, così, i lunghi tempi di preparazione della ricetta originale, che prevedeva la lievitazione dell’impasto con una durata anche di una decina di ore. Ciò in quanto un tempo non si usava il lievito istantaneo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating